Festa di Don Bosco 2022

 

Nella mattinata di venerdì 28 gennaio, data in cui inizia il Triduo in preparazione alla festa di san Giovanni Bosco, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado hanno potuto ascoltare, suddivisi in classi parallele, tre testimonianze molto interessanti e coinvolgenti.
Avendo i ragazzi già occasione di entrare in contatto con Salesiani e Figlie di Maria Ausiliatrice, per quest'anno si è pensato di invitare dei giovani educatori che prestando servizio in oratori salesiani di Torino stanno coltivando la loro amicizia con don Bosco nella loro quotidianità.

Le classi prime hanno ascoltato le parole di Maria Rita che attraverso la condivisione di alcune fotografie ha fatto toccare con mano la bellezza e la vitalità presenti nell'oratorio salesiano di Torino Crocetta.

Davide, educatore dell'oratorio salesiano delle origini, a Valdocco, ha condiviso con le classi seconde la profondità del metodo educativo di don Bosco che diventa stile di relazione con i più giovani ma anche in famiglia, nell'educazione dei propri figli

Le classi terze hanno ascoltato con tanto interesse le parole di Davide, originario di Fenestrelle, che ha sottolineato alcuni elementi salesiani fondamentali: lo "stile di servizio" che imparato in oratorio viene poi applicato alle altre dimensioni che si vivono, l'importanza di un "amico dell'anima" e di figure adulte di riferimento vicine negli anni della crescita, le caratteristiche della "vera" allegria salesiana... Stimolato dalle numerose domande dei ragazzi ormai alle soglie della scelta della scuola superiore, Davide ha approfondito infine il tema della "scelta" che richiede la conoscenza di sé e insieme la disponibilità al confronto e all'ascolto di chi ci sta più vicino e vuole il vero bene

Follow me!