Benvenuti, bentornati!

Sabato 28 settembre si è tenuta l’annuale Festa dell’accoglienza. “Benvenuti” e “bentornati” sono le parole che risuonavano durante la festa. “Benvenuti”, per i nuovi studenti del Maux, sia per quelli che iniziano il loro percorso di studi sia per chi proviene da altre scuole. “Bentornati”, per chi ritorna nella propria classe dopo l’estate. 

Oltre a un’occasione di divertimento, la festa ha permesso a tutti gli studenti di riflettere sul tema dell’anno: puoi essere santo #lìdovesei. Una scommessa alta e avventurosa! I ragazzi del triennio hanno riflettuto sul brano evangelico delle “beatitudini” (Matteo 5, 3-10) grazie all’aiuto dei professori Coscia e Nervi. In  seguito, gli studenti si sono divisi per classi e assieme ai coordinatori hanno svolto un’ulteriore approfondimento sul testo, confrontandosi tra di loro sul significato delle beatitudini e sulle modalità per viverle quotidianamente nei propri ambiti di vita.

Federica Peluso

Ora osserviamo la Festa dell’accoglienza vissuta dalle classi del biennio attraverso le parole di Stefano, uno studente di seconda.

Noi ragazzi del biennio siamo stati gioiosamente accolti in cortile della scuola. Si respirava un’aria rilassata. Quella stessa scuola che ogni giorno ci ospita per imparare e studiare, quel giorno ci ha regalato un bel momento di festa.

Abbiamo avuto l’occasione per ammirare la nuovissima “aula Confucio”, inaugurata la sera precedente nel nostro istituto.

Dopo l’incontro tra tutte le classi in palestra, siamo andati nella “sala rossa” con i nostri coordinatori per osservare più da vicino le beatitudini del Vangelo. Suor Anna ha guidato la riflessione e ci ha aiutato a capirle meglio.

Successivamente le classi sono andate nelle proprie aule assieme ai coordinatori per fare un momento di condivisione, in modo che ognuno di noi fosse stimolato dai pareri dei propri compagni. È stato poi molto bello provare a descrivere il nostro punto di vista sulle beatitudini in forma grafica, attraverso un disegno che le rappresentasse.

Tutti insieme, poi, ci siamo ritrovati a vivere la Messa nella grande Basilica di Maria Ausiliatrice, come ogni anno, un posto accogliente degno di questa festa.

Stefano Arduino

Hai letto un articolo di:

Sono Federica Peluso e frequento il liceo linguistico qui al Maux.

Le mie più grandi passione sono animare i ragazzi, scoprire nuove culture e viaggiare. Infatti sono già stata in Cina, in Spagna, in Inghilterra e in Francia.

Faccio parte della redazione del giornalino sin dagli inizi ed è un piacere scoprire cose nuove scrivendo articoli o intervistando persone.

Follow me!

Articolo precedente

In Cina parlano di noi!

Articolo successivo

Le quarte tra natura, cultura e rafting